Esperienza e tasso tecnico elevato tra le fila della Soccer Montalto, secondo anno in maglia rossoblù, centrocampista d’interdizione che in passato ha vestito le casacche di (Petacciato in Serie D, Termoli, Scalea e Belvedere in Eccellenza, oltre che Amantea, Luzzese e Rende). Roccioso e dotato di buona tecnica, grazie alle sue doti offensive spesse volte a segno (9 volte quest’anno) sta contribuendo tantissimo al primato della Soccer, parliamo di Pilerio Reda.

Nove gol e gran parte pesanti per te quest’anno oltre che innumerevoli assist ai compagni: esperienza, visione di gioco e talento, una nuova giovinezza per Reda?

“Diciamo che su 9 goal 8 sono stati decisivi, -comincia con questa battuta Reda- comunqie penso più che una nuova giovinezza è l’aver incontrato una realtà organizzata e seria come la Soccer che al tempo d’oggi è difficile trovare nei dilettanti, poi aggiungici la mia grande passione per questo sport e così si è formato il connubio perfetto che ti fà andare sempre alla grande!”

Il più grande in rosa, come sta andando questa stagione, esistono difficoltà nel rapporto con i più giovani?

“Si qualche primavera e qualche campionato in più ce l’ho sulle spalle, però nonostante sia il più grande della rosa devo essere sincero non ho trovato nessuna difficoltà a rapportarmi con i più giovani. Sono ragazzi abbastanza rispettosi e ascoltano i consigli dei più grandi non c’è mai stato nessun problema, anzi questo feeling tra i grandi e i ragazzi più giovani è stato anche un punto di forza di questo straordinario campionato che stiamo facendo.”

Rush finale Soccer, due partite al termine della stagione con tantissimi record fino ad ora. Primato in coabitazione con il Real Montalto, quali sono le sensazioni in vista delle prossime sfide e quale futuro per te?

“Si mancano due step alla fine del campionato e non dobbiamo commettere l’errore di abbassare la guardia perché abbiamo fatto un campionato strepitoso anche grazie al fantastico gruppo che siamo. Ergo, dobbiamo chiuderlo nel miglior modo possibile. La classifica ne è la prova perché siamo a pari punti con una squadra blasonata come il Real Montalto che è una corazzata costruita per vincere il campionato, ha giocatori che con questa categoria non hanno nulla a che vedere, un direttore e uno staff tecnico molto competenti. Speriamo di continuare cosi e fare punteggio pieno in queste due partite così da arrivare allo spareggio, perché giocare certe partite per noi è un onore. Per quanto riguarda il mio futuro aspetterò la fine della stagione perché quando l’età avanza e si ha una famiglia si devono fare tutte le valutazioni del caso.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.