Arrivati alla 27′ giornata del Campionato Calabrese di Prima Categoria Girone A tutta la rosa della Soccer Montalto è scesa in campo, Mister Pignataro è riuscito a dare spazio a tutti i componenti del team. Compresi gli under tra i quali: Francesco Barone, terzino sinistro classe 2001 (esordio casalingo con l’Amendolara), Alessandro Costabile 2004 attaccante (esordio stagionale alla prima di campionato in quel di Mirto, autore di due gol tra i quali il primo nella vittoria con l’Amendolara tra le mura amiche) e Leonardo Litrenta centrocampista 2002 che aveva già esordito nella passata stagione contro l’Oreste Angotti, per lui 7 presenze fino ad ora.

Esordire in prima squadra è sempre una grande emozione, quali sono state le vostre prime sensazioni quando è arrivata la chiamata del Mister?

Barone: “È stato bello esordire con la squadra in cui sono cresciuto ed essere tornato in quella che io definisco casa dopo qualche parentesi in altre squadre, qui ho molto da imparare e sarò sempre pronto ad ogni chiamata del Mister.”

Costabile: “Grande gioia per la fiducia che mi è stata data e determinazione nell’intrapredere un nuovo percorso, sono ancora giovane ma con i consigli dei compagni più esperti sto imparando tanto.”

Litrenta: “Entusiasta di iniziare una nuova avventura, fremevo di entrare in campo. L’emozione era indubbiamente alta ma mi sentivo comunque tranquillo e pronto a dare una mano alla squadra.”

Per un giovane, soprattutto under, molteplici possono essere le difficoltà nell’interfacciarsi in prima squadra e con i compagni più grandi, come vivete tutto ciò?

Barone: “Le difficoltà sono relative quando trovi dei ragazzi che sono pronti ad aiutarti e ad incoraggiarti e credo che, questo rapporto di amicizia tra noi under e i più grandi sia frutto del clima che c’è da inizio anno.”

Costabile: “Sicuramente interfacciarsi con il mondo dei più grandi non è stato semplice, ma l’inserimento nel gruppo è stato dei migliori. Poter apprendere da persone di esperienza è un grosso vantaggio per la crescita

Litrenta: “Ritrovarsi in un “mondo nuovo” non è semplice all’inizio. Il passaggio dalle giovanili alla prima squadra è un qualcosa di eccitante ma che può anche intimorire in un primo momento. Tutto sta nel prendere la situazione di petto e scrollarsi di dosso ogni tipo di pressione.
Per fortuna mi sono sempre trovato bene, grazie soprattutto ai compagni che cercano sempre di metterti a tuo agio, di darti una mano nei momenti più difficili e di spingerti a fare sempre meglio.”

Campionato entusiasmante con la Soccer che domenica dopo domenica ha inanellato successi, ora un finale di campionato infuocato. Amalgama perfetto e gruppo coeso e questa la vera arma?

Barone: “Stiamo conducendo un campionato da grande squadra, che con il lavoro effettuato fino ad ora, ci ha permesso di rimanere in cima nonostante qualche momento poco brillante. Nonostante manchino poche partite alla fine del torneo, ci rimane ancora molto da fare perché ci aspetta la fase più importante del campionato visto che si ipotizza un eventuale spareggio in caso di parità di punti.”

Costabile: “Mancano solo tre partite alla fine di questa bellissima stagione, che comunque andrà rimarrà un ricordo indelebile.
Se siamo arrivati a questo punto è solo frutto di mesi e mesi di duro lavoro. Stiamo lavorando bene allenamento dopo allenamento e insieme abbiamo creato un qualcosa di fantastico.”

Litrenta: “Siamo li e vogliamo restarci fino alla fine. Siamo consapevoli che questa grande stagione che stiamo disputando è frutto del duro lavoro e della massima dedizione che ognuno di noi mette in ogni singolo allenamento. Dobbiamo continuare così e non mollare neanche un centimetro per portare a casa i tre punti ogni domenica e toglierci delle grosse soddisfazioni. La strada è ancora lunga e dobbiamo farci trovare pronti.”

Ufficio Stampa Asd Soccer Montalto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.