Calciatore duttile e fondamentale nello scacchiere di Mister Pignataro, interno di centrocampo che all’occorrenza può ricoprire anche il ruolo di centrale difensivo. Combattivo su tutti i palloni, tecnicamente forte con un mancino esplosivo. Classe 1996 già dallo scorso anno in forza alla Soccer Montalto, parliamo di Salvatore “Sasá Psycho” Petrassi.

Salvatore cresce nelle settore giovanile del Cosenza calcio per poi passare al Rende dove debutta in Serie D, veste anche le casacche di Roggiano in Eccellenza, Forconia e Sant’Agata in Promozione.

Secondo anno tra le fila della Soccer Montalto, com’é cominciata e come prosegue l’avventura in maglia rossoblù?

<<Quando è arrivata la chiamata della Soccer ho parlato con il mister e il direttore ed è stato facile per me sposare questo progetto, parliamo di una delle realtà migliori della Calabria, all’interno vi gravitano gente seria, ambiziosa e competente con la quale è un onore lavorare. Permettimi di ringraziare il mister in seconda Luigi Sollazzo, molto del merito è suo se sono qua>>.

Sette partite, sei vittorie e un pareggio. quale obiettivo vedi per la Soccer Montalto nella stagione 2021/2022?

<<Sicuramente l’inizio di campionato è stato molto buono, peccato per i due punti persi a Mirto, però stiamo dimostrando di avere le idee chiare in campo, di imporre il nostro gioco. Ovviamente c’è tanto ancora da lavorare e migliorare pero il nostro unico obiettivo deve essere di scendere in campo ogni domenica per vincere la partita, abbiamo le potenzialità per giocarcela contro chiunque. Poi a fine campionato guarderemo la classifica e raccoglieremo quanto seminato>>.

La rosa allestita in questa stagione ha aumentato in maniera esponenziale la forza e la tecnica di questa squadra oltre a ciò, qual è il vero segreto di questo gruppo?

<<La rosa era forte l’anno scorso e lo è ancor più quest’anno grazie al grande lavoro del direttore Barcello, avere in squadra gente come Prete, Bartucci, Esposito,Costabile, Merli, Marsico, De Masi, Reda, Benvenuto, Pagano oltre ai buoni under è un lusso in questa categoria. Però le partite non si vincono con i nomi, c’è bisogno di qualcosa in più e quel qualcosa in più per noi è il gruppo, l’unione, si è creata una vera e propria famiglia alla Soccer dai giocatori allo staff alla dirigenza a tutta la scuola calcio>>.

Domenica la Soccer sarà di scena allo Stadio “Città di Corigliano” contro i Rangers, avversario ostico è attuale capolista del girone, sensazioni e pensieri prima di questa sfida?

<<Domenica inutile girarci intorno è per noi uno scontro diretto importante seppur non decisivo essendo solo la nona di campionato, giochiamo contro la squadra che insieme al Real Montalto deve vincere il campionato ed è per noi uno stimolo confrontarci con loro. Conosciamo gli avversari, li rispettiamo, ma andremo comunque per fare la nostra partita , imporre il nostro gioco sperando di portare a casa l’intera posta in palio>>.

Ufficio Stampa Asd Soccer Montalto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.